Newsletter
Con: Google: Yahoo: MSN:
Scrivi a Raffaella

In evidenza

11/12/2017

Scalo merci Castelnuovo, Mariani (Pd): Svolta per la mobilità della Valle del Serchio

“Un risultato importantissimo per il sistema di mobilità della Valle del Serchio e dell’intera provincia di Lucca”. Lo dice l’onorevole Raffaella Mariani (Pd), tra i promotori del protocollo di intesa per il potenziamento della ferrovia Lucca-Aulla e dello scalo merci di Castelnuovo, siglato oggi (11 dicembre) a Firenze . “Un accordo molto atteso, costruito attraverso un grande lavoro di squadra tra Ministero dei Trasporti, RFI, Regione Toscana, Enti locali e imprese private coinvolte. Doveroso il ringraziamento al Governo nelle figure del Vice Ministro Nencini e del ministro Delrio che in questa legislatura a partire dagli effetti del Sisma 2013 ha stanziato attraverso RFI le risorse destinate alla messa in sicurezza della tratta Lucca-Aulla nelle sue principali opere d'arte, ponti e gallerie. Sono stati impiegati 22 Milioni di euro. Alla Regione Toscana che con l'Ass Ceccarelli ha favorito la svolta definitiva nell'utilizzo della tratta da parte dei pendolari e dei turisti con la consegna di nuovi treni diesel va riconosciuto un impegno straordinario che sta dando molti frutti”. “Oggi – prosegue la parlamentare - si compie il passo decisivo per l'ammodernamento sostanziale del sistema di infrastrutture ferroviarie della Valle, che comporterà una maggiore efficienza nel trasporto delle merci a vantaggio degli operatori economici e dei lavoratori ma anche e soprattutto migliori condizioni di sostenibilità ambientale e di sicurezza della viabilità esistente. La connessione della nostra rete interna con le principali reti regionali e con il porto di Livorno permetterà una razionalizzazione del sistema logistico delle merci restituendo stabilità e futuro a chi coraggiosamente ha investito nel nostro territorio con ricadute positive anche sul versante dell’occupazione. A rendere molto credibili le scelte delle nostre Istituzioni è il fatto che parallelamente agli investimenti concreti sui porti siano avviati quelli sulle linee di connessione a partire dalle aree produttive insediate nei territori per ottimizzare lo scambio di materie prime verso la produzione e materiali lavorati verso la distribuzione. Scalo merci e tronchetti ferroviari già esistenti potranno essere implementati moltiplicando le industrie che vorranno utilizzare la linea ferroviaria" “Inoltre grazie agli investimenti attivati dal protocollo di intesa – spiega Mariani - non solo la Valle del Serchio ma anche la Piana e la città di Lucca potranno beneficiare di una diminuzione importante dei mezzi pesanti in circolazione sulla viabilità secondaria, con molteplici effetti favorevoli per i cittadini.” “Se non molti anni fa si era arrivati ad ipotizzare la chiusura della linea Lucca-Aulla, oggi con grande soddisfazione possiamo dire di aver invertito completamente le scelte: la cura del ferro voluta e pianificata dal Ministro Delrio per l'intero Paese, per il territorio della nostra provincia e la Regione Toscana è un fatto concreto: sulla ferrovia si è tornati a investire seriamente. Senza dubbio una vittoria del territorio cui va attribuito un interesse ed una partecipazione eccezionali per la gestione ed il futuro della ferrovia. ”.

Credits: Studio videoevideo